Animatrice turistica per il Mini Club: tutto quello che devi sapere prima di partire

In questo articolo vogliamo parlarti del ruolo dell’animatore turistico del mini club.

Troverai tutte le informazioni che devi avere per candidarti, trovare lavoro con un’agenzia di animazione per lavorare in una struttura turistica.

In questo modo riuscirai a partire e a muoverti al meglio durante la tua prossima stagione di animazione.

ingresso del mini club del villaggio turistico

Magari spulciando le offerte di lavoro delle varie agenzie di animazione. In questo caso questo articolo ti sarà d’aiuto.

Se ti piace stare coi bambini, ma non sai bene che cosa ti aspetterà una volta partito/a, ecco a te la guida che racchiude tutto ciò che devi sapere per lavorare come animatrice turistica mini club.

 

Il ruolo dell’animatrice turistica Mini club

L’animatrice turistica mini club è un ruolo fondamentale nel settore turistico, e permette di far funzionare tutte le attività degli altri membri dello staff e della struttura ricettiva di riferimento.

Garantendo il divertimento ai piccoli ospiti e prendendosi cura delle loro esigenze si permette ai genitori di rilassarsi.

Questi ultimi sanno che i propri figli sono in buone mani.

In questo modo partecipano volentieri alle attività di animazione loro dedicate e sfruttano al massimo di tutti i servizi dei villaggi turistici e dai family hotel (percorsi benessere, corsi di windsurf con istruttori sportivi…).

Parliamo di un lavoro che è molto divertente, ma allo stesso tempo impegnativo. Fare l’animatrice ti permetterà di svolgere una delle tue prime esperienze lavorative che ti sarà utile per il futuro.

È anche molto divertente però: entrerai infatti a far parte di uno staff di animazione e parteciperai a un’esperienza che ti cambierà la vita.

Vuoi trasformare la tua esperienza di animazione in un vero e proprio lavoro che ti permette di vivere e viaggiare? Scopri come diventare un capo animazione professionista!

Attività quotidiane da fare con i bambini

L’animatrice turistica ha il compito di seguire i bambini durante tutto l’arco della giornata con attività, giochi e laboratori.

Queste ultime vanno svolte seguendo la programmazione che viene fornita dall’agenzia di animazione o dal capo animatore.

La programmazione mini club, elemento fondamentale, deve offrire ogni giorno attività e giochi diversi ai bambini, che rientrino però in categorie abbastanza definite e fisse.

Durante la mattina (soprattutto durante la stagione estiva) bisogna proporre giochi movimentati, che attivino i bambini e facciano loro scaricare tutte le energie recuperate durante il sonno.

Attività che permettano loro di interagire con il mare, la sabbia, che li divertano, che li aiutino a fare gruppo con gli altri bambini del mini club. In questo modo si fideranno degli animatori e torneranno nel pomeriggio.

Nel pomeriggio si punta invece ad attività più rilassanti, come i laboratori creativi, in cui i piccoli possano sperimentare e divertirsi.

Per non farli sentire troppo vicini alla scuola, però, si può pensare di chiudere il pomeriggio con un tuffo in piscina, o qualche attività speciale, come una merenda da fare tutti insieme.

Infine, dopo cena, prima dello show serale, è il momento della baby dance.

Si portano così tutti i bambini in pista a ballare e divertirsi seguendo i passi degli animatori mini club.

In questo caso, soprattutto se sei alla prima esperienza, l’importante non è eseguire le coreografie alla perfezione.

Hai il compito di ballare interagendo coi bambini, divertendoti e facendoli scatenare.

Se ti diverti tu, anche loro ti seguiranno e il tuo lavoro sarà strepitoso.

Scopri anche il ruolo dell’animatore junior club in un villaggio turistico e candidati per lavorare per l’estate 2022

Cosa c’è da sapere?

Quando si diventa animatori turistici è molto importante sapere bene a cosa si va incontro, perché è di ciò di cui ti dovrai occupare per tutta la stagione.

Possono essere molti gli elementi che ti fanno scegliere o meno un ruolo come questo.

Per questo è importante ricordare la differenza fra Junior e Mini club: si tratta di due ruoli abbastanza diversi perché si occupano di attività e fasce d’età diverse.

Il Mini club include bambini dai 3 o 5 anni fino ai 12 anni circa: l’età può variare leggermente a seconda del tour operator o dell’agenzia.

Il Junior club va dai 12 fino circa ai 18 anni, e si occupa soprattutto di attività sportive dedicate ai ragazzi o di momenti di aggregazione.

Inoltre può capitare, soprattutto in strutture molto grandi, che il mini club formi una sorta di “sotto-staff”, con un responsabile che definisce e guida le attività e uno o più animatori semplici che lo seguono.

Questo mini staff, però, deve sempre fare riferimento al capo animazione e integrarsi con tutte le altre attività.

Ad esempio durante la settimana di Ferragosto, si costruiscono alcune prove della caccia al tesoro dedicate proprio ai bambini.

Il lavoro dell’animatrice mini club non è quindi un mestiere semplice. Ti porterà via molte energie durante la tua giornata, ma quando otterrai i risultati la sensazione che avrai sarà unica.

Nulla è più appagante del ricevere i complimenti dai genitori dei piccoli ospiti a fine settimana ed essere applaudita durante gli spettacoli.

Abbiamo inoltre una grande notizia per te: gli animatori turistici sono molto avvantaggiati nel trovare lavoro dopo la stagione. In particolar modo all’interno del settore degli eventi, animando le feste di compleanno per bambini.

Si tratta di un vero e proprio lavoro che potrai associare alla scuola e svolgerlo durante il week end, per mettere da parte qualcosa. Vuoi sapere come fare? Leggi subito il nostro articolo dove scoprirai quanto sarai avvantaggiato nel lavorare durante le feste se hai esperienza come animatore turistico o animatrice.

Se sei un amante dello sport, scopri anche come lavorare come maestro ed istruttore di tennis in un villaggio turistico!

Leggi anche:

Cosa devi fare per partire e lavorare come animatrice turistica

Per partire come animatrice turistica e lavorare nel mini club hai 2 strade.

La prima è quella di comporre il tuo curriculum, inviarlo alle agenzie di animazione, fare il colloquio e partecipare allo stage a pagamento.

Questo comporta che rischierai di trovare chi ti fa pagare uno stage e poi non ti darà il lavoro e altre migliaia di dinamiche storte che puoi trovare nell’animazione turistica.

La seconda è quella di iscriverti alla nostra newsletter, completamente gratuita, che ogni settimana ti invieremo via email. Al suo interno troverai parecchi consigli su come evitare le truffe nel mondo dell’animazione e una serie di offerte di lavoro che abbiamo selezionato tra le aziende serie e professionali nostre partner.

Non perdere altro tempo e compila subito il form qui sotto. Iscriviti alla nostra newsletter e diventa un’animatrice turistica!

Se hai paura di non essere adatto\a a fare l’animatore turistico sbagli. Abbiamo scritto una breve guida che ti spiega con grande facilità come puoi avere successo come animatrice o animatore per bambini con 3 semplici mosse.

Non vedi l’ora di diventare un professionista del turismo? Scopri come l’animazione può aprirti le porte per diventare una hostess di volo di successo!

Apri la Chat
1
Ciao!
Come possiamo aiutarti?