Animazione bambini: i segreti per un’intrattenimento per bambini perfetto!

L’animazione per bambini è un elemento fondamentale all’interno di un villaggio turistico. Facendo questo tipo di esperienza potrai imparare molto sull’intrattenimento e avviarti a diventare un professionista dell’animazione di feste per bambini.

Diventare animatori e intrattenitori, che sia per feste di animazione bambini o nel settore turistico, non è così facile come te lo aspettavi. Soprattutto se sei alla prima esperienza.

Eccoti quindi consigli, trucchi del mestiere e tante idee su tutto quello che deve fare un animatore turistico che si occupa di intrattenimento bambini.

animazione bambini all'interno di un villaggio turistico

Chi può fare animazione per bambini?

Spesso si pensa che sia facile lavorare coi bambini, d’altronde sono solo bambini, giusto?

Mi spiace deluderti, ma non è proprio così.

Se sai conquistarli, i bambini possono essere stupendi, ti seguiranno, ti regaleranno centinaia di disegni, vorranno abbracciarti, diventerai un eroe per loro.

Se invece non riesci a coinvolgerli, a proporre attività che li interessino, giochi adatti, possono rivelarsi i tuoi peggiori nemici.

Innanzitutto non sminuirli e non sottovalutarli.

Trattali come tuoi pari, tenendo bene a mente che sei tu a comandare e a gestire le attività di animazione.

Questo modo di fare è la base per l’animazione turistica mini club e per l’animazione compleanno bambini.

Se uno di loro dovesse provare a prendere il tuo posto nella gestione del gioco, ricordagli che te ne occupi tu.

È importante, inoltre, avere sempre il controllo della situazione.

Dimostra con le parole e con il tuo atteggiamento che è tutto sotto controllo.

Un animatore turistico che fa animazione per bambini deve organizzare le attività al meglio, essere deciso e sicuro di sé durante i giochi.

C’è un segreto per gestire al meglio il mini club e le feste di compleanno per bambini: divertirti!

Il segreto sta tutto lì: se ti diverti coi bambini, terrai viva la loro attenzione, e li farai avvicinare ed affezionare a te.

È impossibile far sorridere se i il primo a sorridere non sei tu!

Questo segreto banale è il punto di forza per riuscire a creare una giornata indimenticabile all’interno di un villaggio o in una festa di compleanno.

Scopri subito come iniziare a lavorare come animatore turistico.

Gli animatori turistici in villaggio

Quando si lavora nei villaggi turistici, che si tratti di animatori mini club o di contatto, viene richiesto a tutti di avere a che fare con i bambini.

Il motivo principale è che in Italia la vacanza è caratterizzata dalla famiglia e dal target family. Al primo posto ci sono sempre i bambini.

In questo modo, qualunque animatore, con qualunque qualifica e ruolo, dovrà essere in grado di gestire alcune piccole attività con i bambini.

Proprio come detto prima, coi bambini bisogna essere decisi e sicuri di sé.

Allo stesso tempo bisogna essere gentili e disponibili, in modo che non siano restii a lasciare i genitori per venire a giocare con gli animatori turistici.

In ogni struttura turistica estiva che si rispetti, l’animazione per bambini è gestita dagli animatori mini club.

Di mattina si occupano di attività in spiaggia, il pomeriggio di giochi in piscina e laboratori creativi e la sera della baby dance.

D’inverno bisogna intrattenere i piccoli ospiti all’interno della struttura, farli giocare con la neve quando il tempo lo permette, e farli scatenare con la baby dance.

Gli animatori mini club hanno una loro figura di riferimento (il responsabile mini club) con cui formano una sorta di “mini staff”.

Devono sempre e comunque seguire il capo animatore e regolarsi secondo le attività in programma.

Scopri tutte le opportunità lavorative che hai a disposizione se lavori come animatore turistico per il mini club.

Animazione per bambini per feste

Essere animatori turistici è decisamente diverso dal fare animazione per bambini durante feste di compleanno, cerimonie o anche eventi aziendali in cui c’è bisogno di una figura che si occupi dei più piccoli.

In questi casi si ha poco tempo per conoscere i bambini, e bisogna subito coinvolgerli e conquistare la loro fiducia, per evitare che inizino a chiedere di tornare dai genitori.

Se si tratta di feste a tema, una strada è quella di puntare a far innamorare i bambini del tema, declinandolo in tutti i giochi, per far sì che restino sempre coinvolti nelle attività.

Altrimenti, puntate sul divertimento! Siate i primi a divertirvi in modo da convincerli che è molto meglio se restano lì con voi a giocare invece di stare con gli adulti ad annoiarsi.

La grande differenza è proprio questa: in villaggio hai tutto il tempo di conoscere i tuoi piccoli ospiti e riuscire a coinvolgerli. Sono divisi in fasce di età e potrai organizzare attività adatte per giocare insieme.

Durante un evento privato avrai bambini di fasce eterogenee di età e poco tempo per conoscerli: l’organizzazione della festa deve essere efficace in modo da avere attività sempre nuove da proporre per non farli annoiare, a tema con il tipo di festa scelto.

Attività speciali di animazione per bambini

Inoltre, sia in villaggio che durante le feste, può capitare che a chi fa animazione per bambini venga richiesto di gestire attività speciali dedicate ai bambini.

Può trattarsi di cacce al tesoro che viene chiesto di organizzare agli animatori turistici solo per i bambini, spesso mentre gli adulti sono impegnati in attività fatte solo per loro.

Siccome si tratta di un’attività molto più in grande, è fondamentale impegnarsi molto a pensarla e strutturarla.

È importante organizzare le varie prove in modo che tutti i bambini possano risolverle.

Dividile in parti dedicate ai bimbi molto piccoli e parti per i più grandi.

Non commettere errori nel sistemare gli indizi e dividere i bambini in squadre più eque possibile, per evitare che una parta avvantaggiata sulle altre. 

Può capitare, invece, che gli animatori debbano gestire i bambini durante uno spettacolo esterno ad esempio di artisti di strada, come giocolieri, spettacoli di magia, sputafuoco.

In questi casi, dovete assicurarvi che i bambini non interferiscano con lo spettacolo, soprattutto perché rischiano di farsi male, senza farli sentire costretti come a scuola.

Un’idea potrebbe essere quella di raccontargli lo spettacolo come un gioco, o anche di inventare una storia che parli dell’artista che vedranno, per aumentare il loro interesse.

 

Qualche trucco dai migliori animatori turistici

Se senti che l’animazione per bambini è la strada giusta per te, se vuoi conoscere tanti altri trucchi dei migliori animatori turistici di tutto il mondo e se vuoi rimanere sempre aggiornato su novità, offerte di lavoro, regole e consigli per evitare le truffe, iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

È facile, veloce, e sarà fondamentale per te se decidi di proseguire per questa strada, parola di animatore!

Vuoi lavorare come animatore o animatrice turistica è hai paura delle fregature delle agenzie di animazione? Niente paura: leggi subito la nostra guida per difenderti dalle fregature delle agenzie di animazione.