Come creare il programma settimanale mini club perfetto in soli 10 minuti

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie che ti aiuteranno a creare il tuo programma settimanale per il mini club, soprattutto se sei alla tua prima esperienza di lavoro come animatore in un villaggio turistico.

La stagione è alle porte ed è quasi il momento di partire.

È la vostra prima esperienza, siete prontissimi, avete già tirato fuori la valigia e non vedete l’ora di riempirla.

programma mini club per villaggio turistico e family hotel: bambini che gioca in riva al mare

Il vostro capo animatore vi contatta per avere in anticipo il programma settimanale mini club.

In fin dei conti siete diventati degli animatori turistici e state per partire per la struttura turistica che sarà la vostra casa per i prossimi 3 mesi. L’entusiasmo di vivere questa esperienza è alle stelle, ma dobbiamo anche pensare a cosa faremo in fase operativa per far divertire i giovani ospiti.

Niente panico, ecco come creare un programma di attività mini club o junior club che vi faccia fare un’ottima impressione con tutte le figure del settore turistico.

 

Da dove inizio a creare un programma settimanale mini club

Cominciamo dividendo la giornata tipo dell’animatore turistico mini club in 3 momenti (mattina, pomeriggio e sera).

A seconda della fase della giornata dovremo strutturare le attività del nostro servizio di animazione in modo che rispecchino le caratteristiche migliori per quel momento.

Attenzione: gli orari specifici di inizio e fine attività possono variare molto a seconda della struttura o del tour operator, ma ritroverete sempre la suddivisione in questi 3 momenti.

In secondo luogo è fondamentale distinguere fra programma mini club invernale e programma estivo. Infatti saranno molto diversi non solo i giochi, ma anche modalità ed occasioni in cui occuparsi dei bambini, a seconda della stagione di riferimento.

 

Il programma della mattina

D’estate la mattina è il punto forte dell’animazione per bambini.

Le attività si svolgono in spiaggia ed è importante inserire almeno un gioco con la sabbia e uno in acqua, che aiuti a gestire il momento del bagno al mare.

È importante scegliere giochi molto movimentati, che coinvolgano i bambini e non li facciano annoiare.

Un esempio è il gioco mini club per l’animazione Le Spugne. Dividete i bambini in due squadre, formate due file indiane e date ad ogni squadra un secchiello e una spugna.

Al via il primo della fila deve correre in mare, riempire d’acqua la spugna, svuotarla nel secchiello e poi passarla al prossimo compagno in fila. Vince la squadra che allo scadere del tempo avrà riempito di più il proprio secchiello.

Le attività invernali di mattina dipendono molto dalle condizioni atmosferiche. Potreste ritrovarvi a dover intrattenere i bambini all’interno dell’hotel, come riuscire a portare tutto lo junior club o mini club fuori a giocare sulla neve.

In questo caso il programma settimanale mini club deve essere molto flessibile.

Abbiamo visto insieme quanto sia semplice creare un programma per il mini club. Partiamo sempre dall’obiettivo da realizzare e inseriamo tutte le attività e i giochi necessari a raggiungere il nostro scopo.

Vediamo ora insieme come prosegue la giornata all’interno del programma per bambini di un villaggio turistico.

 

Pomeriggio: cosa fare nel programma settimanale mini club

Nel pomeriggio programma invernale ed estivo hanno in comune una tipologia di attività ludico ricreativo in cui i bambini giocando realizzano lavoretti di tutti i tipi.

In questo modo fanno così emergere il loro lato creativo, sperimentando il più possibile. Si spazia dal costruire personaggi inventati con materiali di recupero, a creare e giocare con pasta di sale o slime.

Il consiglio è di tenere pronto un repertorio molto vario di laboratori creativi e scegliere di settimana in settimana quali proporre, a seconda della difficoltà delle attività e dell’età dei bambini.
D’estate poi, nella seconda parte del pomeriggio, è previsto in genere il bagno in piscina.

È importante restare sempre nella vasca più bassa, dove tutti toccano agilmente, anche se si ha a che fare con bambini più grandi, e compensare intrattenendoli con giochi e attività, come ad esempio il volley in acqua.

Spesso  anche i grandi family hotel invernali sono dotati di piscina coperta, a cui i bambini possono accedere e godersi anche d’inverno un bel tuffo, di solito vicina agli spazi del centro benessere in cui intanto si rilassano i genitori.

 

Il serale e la baby dance

Fra tutti il momento più importante per un animatore miniclub, sia per le programmazioni estive che per quelle invernali, è senza dubbio quello della baby dance.

Si svolge prima dello show serale dell’animazione ed è il momento in cui i bambini sono davvero liberi di scatenarsi, divertirsi, e scaricare le ultime energie della giornata.

Abbiamo scritto anche un approfondimento sulla baby dance, dove abbiamo incluso le migliori canzoni per bambini che non possono mancare nella tua playlist. Puoi leggerlo qui.

In questo caso è fondamentale avere un grande repertorio di balli e canzoni, in modo da poter variare la scaletta ogni sera e non annoiare mai; inoltre, l’animatore che balla davanti ai bambini, deve essere molto espressivo, coinvolgente e riuscire a catturare la loro attenzione, facendosi seguire fino alla fine dell’ultimo brano.

Fin qui è tutto chiaro, sembra abbastanza facile riuscire a creare un programma per il mini club per la tua prossima stagione di animazione.

Abbiamo scritto alcuni articoli dove puoi trovare una serie di giochi che ti saranno molto utili per creare la tua programmazione.

Vediamo ora insieme come puoi fare per rendere il tuo programma di animazione per bambini unico.

Abbiamo scritto anche altri articolo sull’animazione per bambini:

Trucchi del mestiere per creare un programma unico

Oltre al programma standard, declinato secondo i tre momenti della giornata che abbiamo appena analizzato, è molto importante avere sempre pronte delle alternative in caso di condizioni meteo avverse e che non permettano di svolgere l’attività prevista.

Inoltre, è fondamentale avere pronte delle attività speciali da proporre nei periodi di Ferragosto o Capodanno per il mini club, in modo da coordinare le attività dei bambini con quelle degli adulti.

Ricordati quindi di prevedere sempre una lista con 10 alternative tra giochi e laboratori da poter fare in caso di pioggia, di mare mosso o nel caso i tuoi colleghi non ti possono aiutare.

Per le attività speciali non ti preoccupare per il momento: crea una lista di idee e poi con il capo animatore riuscirai a realizzare quello che desideri.

 

Cosa fare per partire subito come animatore turistico

Spero che questo articolo ti sia stato utile per creare il tuo programma.

Abbiamo scritto anche una serie di approfondimenti sul tema del mini club e dell’animazione per bambini. Ti consigliamo di leggerli.

C’è anche una grande notizia per te. Puoi iscriverti alla nostra newsletter per ricevere tutte le informazioni sul mondo dell’animazione gratuitamente ogni settimana.

Abbiamo infatti ideato la newsletter di animatoreneivillaggi.it. Ogni settimana riceverai via email tutti gli approfondimenti dedicati alle attività di animazione, ai consigli per partire e una serie di offerte di lavoro selezionate tra le agenzie di animazione serie e professionali del settore.

Come dovresti sapere, l’animazione turistica è un settore che ha molti retroscena e insidie, sia per chi è alla prima esperienza e deve trovare il primo lavoro che per gli animatori più esperti.

Sempre più spesso si sente di agenzie che non pagano e non rispettano gli accordi degli stage a pagamento.

Iscriviti subito alla nostra newsletter gratuita e diventa un animatore turistico!