Stipendio animatore turistico: scopriamo quanto guadagna un animatore e se lo stipendio che ti hanno proposto è una fregatura

Il primo articolo mai scritto dove troverai tutto quello che nessuno ti ha mai detto sull’animatore turistico e sul suo stipendio.

All’interno di questo articolo scopriamo insieme la risposta a una domanda che molti ragazzi e ragazze della tua età si stanno facendo prima della stagione: qual è lo stipendio di un animatore turistico? Quanto guadagna un animatore?

Vuoi partire come animatore turistico ma non sai bene cosa aspettarti? Ne hai sentite di tutti i colori su stipendio e animatori turistici, e non sai a chi credere?

Hai paura delle truffe, ma non sai bene come capire di chi fidarti? Continua a leggere per scoprire tutti i particolari e tutto ciò che nessuno racconta mai su quanto guadagna un animatore.

Abbiamo scritto questo articolo per rispondere alla domanda esistenziale che moltissimi ragazzi si fanno ogni giorno: quanto prende un animatore?

Difficile dirlo. Ancora più difficile trovare la risposta dal datore di lavoro, che ti dirà che tutte le aziende pagano esattamente uguale a quella che ti sta facendo lavorare.

Sai che esiste un modo per sapere qual è il perfetto stipendio per un animatore in villaggio?

Leggi il nostro articolo fino alla fine e scoprirai quale dovrebbe essere per gli animatori dei villaggi turistici lo stipendio ideale.

Magari ti accorgerai che vieni sottopagato e dovresti cambiare lavoro!

stipendio animatore turistico percepito da un ragazzo alla prima esperienza stagionale

Come si ottiene lo stipendio da animatore turistico

Per prima cosa, per capire quanto guadagna un animatore, è importante capire come si arriva allo stipendio da animatore turistico.

Per diventare animatore devi innanzitutto trovare un’agenzia con cui partire.

È fondamentale trovare un’ottima agenzia, che abbia contratti con strutture turistiche diverse e soprattutto un’agenzia di animazione di cui fidarsi.

Affidarti ad un’agenzia davvero valida è il primo passo per guadagnare di più!

In questo modo lavorerai per persone che hanno a cuore gli interessi degli animatori più che le proprie entrate.

Innanzitutto, tutte le agenzie ti chiederanno di frequentare dei corsi di formazione per animatori turistici, soprattutto se sei alla prima esperienza.

Però solo le agenzie migliori ti offriranno la garanzia di partire o di essere rimborsati.

La formazione è davvero importante per non arrivare impreparati in villaggio e non avere brutte esperienze da cui non sai come uscire.

Sebbene si tratti di un lavoro stagionale molto semplice, è importante non fallire e non farsi mandare a casa a causa dell’impreparazione.

Quindi segui i corsi e tutti i consigli che ti daranno, ma tieniti alla larga da chi ti chiede somme esorbitanti e non ti dà garanzia di partire.

Più imparerai durante la formazione iniziale, migliore sarà la tua stagione in villaggio e di conseguenza i tuoi guadagni.

 

Cosa fa e quanto guadagna un animatore

Altra cosa importante che serve a spiegare quanto guadagna un animatore è capire che cosa fanno davvero gli animatori in villaggio.

Tutto dipende dal tipo di struttura ricettiva e dal ruolo per cui si lavora come animatori.

Ad esempio, se lavorerai sulle navi da crociera il tuo stipendio da animatore turistico sarà diverso da quello di un animatore che lavora in un villaggio turistico.

Professione animatore: lo stipendio è differente tra navi da crociera, centri estivi e villaggi turistici

Proprio così: lo stipendio dell’animatore del centro estivo è molto differente dal villaggio turistico.

Ancora differente è per gli animatori delle navi da crociera lo stipendio percepito rispetto al villaggio.

Come anche sarà diverso lo stipendio medio di chi lavora in un campeggio e di chi lavora in un resort.

Non si tratta della quantità di euro al mese: parliamo di benefit, vitto, alloggio, uniformi e formazione inclusa all’interno dello stipendio.

C’è grande differenza, a parità di impiego, se ti devi pagare il viaggio per andare a lavorare e per tornare o meno.

Ulteriori considerazioni sullo stipendio dell’animatore

I villaggi più grandi o i resort più importanti hanno un budget più alto perché offrono tipologie di servizi più importanti e differenziati.

Allo stesso tempo in questa tipologia di struttura vengono inseriti l’80% di animatori alla prima esperienza, trainati dal 20% di animatori esperti.

È inutile negarselo: un animatore con esperienza percepisce oltre 1.000 € netti al mese, a differenza di un animatore alla prima esperienza.

È pur vero che in questi casi sono anche molto diversi gli orari di lavoro, il tipo di attività e di importanza che viene data a queste.

Ad esempio, spesso gli animatori che lavorano sulle navi da crociera hanno anche esperienza nel mondo dello spettacolo come ballerini, cantanti o performer di alto livello.

Non è detto che se non hai queste esperienze non potrai lavorare sulle navi da crociera, ma sicuramente un animatore che ha anche queste capacità guadagnerà di più.

Spesso, poi, le attività, le responsabilità e il ruolo possono incidere sullo stipendio: per esempio, un capo animatore o un capovillaggio guadagnerà sicuramente più di un animatore semplice.

Questo perché il capo animatore ha molte più responsabilità: deve occuparsi di organizzare tutte le attività del programma e gestire lo staff di animatori.

Invece un animatore di contatto, ad esempio, non ha tutte queste responsabilità: deve occuparsi delle proprie attività, ma il carico e la pressione sono sicuramente minori.

 

Come si calcola lo stipendio di un animatore turistico

Quindi come capire quanto guadagna un animatore turistico?

Oltre alle differenze di tipologia di villaggio e ruolo, bisogna tenere conto degli anni di esperienza.

Come in tutti i lavori, in animazione si può crescere e fare carriera, e questo ha ovviamente delle ricadute (positive) sullo stipendio.

Più stagioni hai alle spalle, maggiore sarà la tua esperienza nei villaggi e di conseguenza lo stipendio da animatore turistico.

Avere più esperienza significa sapere già a cosa vai incontro, avere un bagaglio di attività e conoscenze maggiore ed essere pronto a risolvere più velocemente i problemi.

C’è poi da tenere conto del livello di attività che hai già avuto modo di gestire nelle precedenti esperienze lavorative.

Se ti è capitato di organizzare e gestire eventi speciali come Schiuma Party e Holi Color Party, questo vale come un’importante esperienza specifica.

Infatti sono molto ricercati e richiesti gli animatori che hanno esperienze e competenze specifiche in eventi speciali, e proprio per questo vengono anche pagati di più.

Infine non bisogna dimenticare le condizioni del contratto di lavoro da animatore, perché è soprattutto in base a questo che si definisce quanto guadagna l’animatore.

In genere ogni animatore turistico può contare su vitto e alloggio offerti dalla struttura.

Per questo l’animatore turistico non ha spese per tutti i mesi di lavoro.

Questa è una delle differenze più importanti fra lo stipendio di un animatore turistico e quello di qualunque altro lavoro che possiate trovare.

Da un lato si tratta di un grande punto a favore, perché l’animatore può mettere da parte tutto ciò che guadagna.

Dall’altro lato, però, questo sicuramente ha delle conseguenze sullo stipendio, perché la struttura che assume gli animatori offre loro parte dello stipendio sotto forma di spese pagate.

Lo stipendio dell’animatore turistico: quanto è il netto mensile?

Fatte queste considerazioni è giusto capire quanto guadagna un animatore turistico, in modo da avere l’idea se è questo il lavoro che fa per te.

Un animatore turistico viene assunto da un’agenzia di animazione sulla base di due tipologie differenti di contratto.

La prima è il CCNL del Turismo, la seconda è il CCNL redatto da Conflavoro – PMI.

Entrambi i contratti nazionali sono validi e affermano che un animatore turistico debba essere pagato in proporzione alle ore di lavoro svolte. Stesso discorso per un qualunque altro lavoratore, come un cameriere o un giardiniere.

La grande differenza è che nel primo caso, vitto, alloggio e i vari benefit sono inseriti a titolo gratuito.

Nel secondo caso invece, vengono addebitati all’animatore, con un conseguente aumento della paga base dell’animatore.

In entrambi i casi, possiamo sostenere che un animatore turistico alla prima esperienza (diverso da tutti i ruoli di esperienza citati in precedenza) percepisce circa 600 € netti mensili, con vitto, alloggio, uniformi e viaggio di andata e ritorno gratuiti (a carico dell’agenzia di animazione o del villaggio turistico).

Questo compenso si basa sull’impiego medio di 5 ore giornaliere, di attività effettiva con gli ospiti della struttura.

 

Lo stipendio di un animatore è adeguato?

Se consideriamo un lavoro part time in città, la risposta è sì. Il compenso netto copre quasi totalmente le ore di lavoro svolte, a cui vanno sommati i benefit, di cui l’animatore gode gratuitamente (vitto, alloggio, connessione wi-fi, uniformi, viaggi di andata e ritorno).

È chiaro che se le ore di lavoro fossero maggiori, lo stipendio andrebbe adeguato in proporzione all’effettivo impiego dell’animatore.

Fatti tutti questi calcoli puoi valutare se lo stipendio da animatore che stai percependo è adeguato oppure no. Nel caso non lo sia, faresti bene a cercare un’altra agenzia di animazione che sappia valorizzare le tue capacità e pagarti quanto meriti.

Dove la puoi trovare?

Migliori offerte di stipendio per animatori turistici

Come trovare le migliori offerte di lavoro e di stipendio per animatori turistici?

Per prima cosa cerca un’agenzia valida, onesta e che lavori bene: non fidarti di chi ti promette troppo.

Le agenzie che ti fanno proposte troppo generose o che accettano tutto, molto probabilmente ti stanno truffando o lo hanno già fatto.

Aiutati con quello che abbiamo detto in questo articolo su quanto guadagna un animatore, e cerca di fare una stima di quanto potresti guadagnare tu.

In generale: non accettare offerte troppo basse ma neanche troppo alte!

Se hai ancora qualche dubbio o vorresti qualche risposta a domande specifiche su quel che riguarda lo stipendio, iscriviti alla nostra newsletter!

È totalmente gratuita ed è gestita da animatori che vogliono raccontare tutta la verità su pro e contro di questo meraviglioso lavoro.

Riceverai consigli utili sulle attività da fare in villaggio, dritte su come evitare le truffe e le migliori offerte di lavoro selezionate per te.

Se vuoi candidarti per fare l’animatore turistico non perdere altro tempo e inizia subito a lavorare con noi.

Cosa aspetti? Compila subito il forum qui sotto, e preparati a conoscere tutti i segreti per sfondare come animatore turistico (e non solo)!